Ensemble del Giglio - Associazione Sicut Lilium

Indice articoli

 

 

 

 

Seguici sulla nostra Pagina Facebook

 

 


Ensemble del Giglio (2017.06.11), Festival Internazionale «La Fabbrica del Canto» di Legnano (MI)

«Ensemble del Giglio» è nato in seno all’Associazione Sicut Lilium di Beinette (CN) come formazione vocale ad organico variabile, a seconda del programma  e delle necessità artistiche. La formazione si è sin qui occupata di musica Rinascimentale, di musica Barocca, musica del Novecento, fino alla musica Contemporanea.

Il gruppo si è esibito in Italia e in Francia. I cantori hanno affrontato, in formazioni diverse, repertori differenziati, sia in veste di coristi che di solisti, sia in Italia che all’estero, in formazioni professionali ed amatoriali. Negli anni passati sono state numerose le esperienze comuni in formazioni cameristiche, che hanno permesso di acquisire un patrimonio condiviso di metodi di studio ed obiettivi musicali.

Ha commissionato ed eseguito in prima assoluta vari mottetti ed oratori di diversi compositori tra cui l’oratorio in Italiano “Qoèlet”, di Andrea Baudino, giovane compositore cuneese.

Nell’ottobre 2016 l’ensemble si è aggiudicato il Primo Premio, categoria ensemble vocali, al VII Concorso Polifonico Nazionale del Lago Maggiore.

Nel corso del 2018 si è aggiudicato i seguenti premi:

  • maggio: Primo Premio al XIII Concorso regionale di Canto Corale di Cannobio (VB) ed ha anche ottenuto il Premio Speciale "Leone Sinigaglia" per l'esecuzione del brano "La galleria del Sempione" nell'elaborazione di G. Cappotto.
  • ottobre: ha ottenuto il Secondo Premio (Primo Premio non assegnato) al IX Concorso Polifonico Nazionale del Lago Maggiore.
  • novembre: Terzo Premio al I Concorso Internazionale S. Colombano di Bobbio (Picenza).
  • novembre: Terzo Premio (Primo Premio non assegnato) al XXV Concorso Polifonico Nazionale di Arezzo, categoria ensemble vocali.

A fine 2016 ha pubblicato il disco “Lamentatio” per la DaVinci edition, con brani a cappella di T.L. de Victoria e bani contemporanei per clarinetto solo di A. Baudino.

Phillip Peterson collabora con l’ensemble in qualità vocal coach.
L'ensemble è diretto dalla fondazione da Livio Cavallo.

 

L'ensemble è attualmente formato da:

Elena Basso, Eleonora Briatore, Fanny Bounous, Noemi Cavallo - soprani
Claudia Cucchi, Elisa Elia, Clara Giordano, Stefania Pane - contralti
Enrico Armando, Luca Carletti, Giacomo Vittone - tenori
Manuel Frontera, Marco Porta, Silvestro Roatta - bassi

Cantano o hanno cantato nell'ensemble:

Laura Dho, Rossella Giacchero, MariaRosaria Giraudi, Laura Lanfranchi, Sveva Martin, Silvia Prot, Federica Tovoli, Ilaria Zuccaro - soprani
Teresa Colonna, Giovanna Curato, Elisabetta Fusari, Sara Gianola, Sara Lacitignola, Annalisa Mazzoni, Monica Ninghetto, Vittoria Novarino, Sabrina Pecchenino, Piera Prinetto, Teresa Roatta, Svieta Skvortsova, Cristina Valente, Alessandra Vaglienti - contralti
Alessandro Baudino, Pasquale Bottalico, Adriano Gaglianello, Stefano Gambarino, Massimiliano Mantovan, Corrado Margutti, Fabrizio Nasali, Danilo Pastore, Marco Pollone, Adriano Popolani, Mattia Savigliano - tenori
Daniele Bergesio, Luciano Fava, Ermanno Logatto, Marco Milanesio, Marco Porta, Dario Previato, Andrea Vivalda - bassi


Ensemble del Giglio (Manta di Saluzzo, Chiesa di N.S. del Monastero 2013.3.17),

Inizialmente si è dedicato a programmi di musica ssacra contemporanea, con selezioni di lavori di autori italiani ed europei.

In seguito, con il titolo “Lamentatio”, ha riproposto in numerose occasioni, in forma di concerto, i Responsori della Settimana Santa di Tomás Luis De Victoria, genio musicale del Rinascimento spagnolo, accostati a “Drere II” per clarinetto solo di Andrea Baudino, giovane compositore Cuneese. Un abbinamento volto a rendere il senso di straniamento, di sospensione del tempo e riflessione di fronte al dolore, allo strazio, alla solitudine; connubio apparentemente audace ma unificato dal comune senso di alterità prodotto nell’ascoltatore odierno e dalle comuni tecniche compositive. In questo concerto l’ensemble ha sperimentato l’utilizzo di un minimale apparato scenografico, attinto dal contesto liturgico, ed ha intessuto collaborazioni con alcuni attori per alternare alla musica letture da Gibran e Levi.

 L’Ensemble del Giglio ha inoltre affrontato dal punto di vista musicale e testuale il tema della figura femminile nella religione cristiana, con varie composizioni contemporanee concertate. Ha commissionato ed eseguito “Annunciazione”, Oratorio sacro in Italiano per organo, violoncello, flauto, coro e soli, composto per l’Ensemble del Giglio dall’organista cuneese Bartolomeo Gallizio. Dello stesso autore ha eseguito la prima del madrigale “Cantico dei Cantici” per organo, tre trombe ed ensemble vocale. Ha inoltre eseguito in prima assoluta l’integrale della “Missa Sine Nomine”, composizione a cappella dell’organista cuneese Mauro Maero.

Nel corso del 2011 ha presentato in varie repliche il concerto “Romantico e Neoclassico”, un percorso fatto di legami e svolte tra l’Italia e l’Europa, sul crinale di questi due importanti periodi musicali. L’Ensemble del Giglio, per questo viaggio musicale, ha selezionato autori italiani talvolta ingiustamente dimenticati, oltre a due omaggi a C. Saint-Saëns e F. Liszt. L’omaggio a Liszt, nei duecento anni della nascita, ha stimolato l’accostamento al Duo Satie (Maurizio Baudino e Luca Squatrito), duo chitarristico attivo in Piemonte ed in Emilia-Romagna, che ha presentato personali trascrizioni per chitarra delle Consolations di Liszt; un abbinamento riuscito, grazie alle comuni sensibilità artistiche, e funzionale ad illustrare l’evoluzione del pensiero musicale dal Romanticismo al Neoclassicismo.

Ensemble del Giglio (Bastia Mondovì, Chiesa di S. Fiorenzo, 2012.09.01), Nel 2012 ha presentato con ottimo successo di critica e di pubblico il programma "Classico e Neoclassico" in cui ha accostato in prima parte i modelli originari cui il Neoclassicismo si riferisce, la sensibilità cui vuol ritornare, ovvero il Rinascimento, periodo d’oro della musica vocale, con madrigali, laude, canzonette, ad una seconda parte del concerto dedicata a composizioni nate e concepite con le intenzioni e nel periodo Neoclassico, per concludere con brani contemporanei che si rifanno all’estetica neoclassica. Nel 2015 il concerto è stato inserito nel “Festival dei Saraceni” di Pamparato

 

Ensemble del Giglio - Cherasco, S. Agostino (2013.10.19)Nel 2013 ha eseguito in prima assoluta, insieme con il Coro Sicut Lilium, l'oratorio "Qoèlet", per due Cori, Soli e quartetto strumentale, composto da Andrea Baudino su commissione dell'Associazione Sicut Lilium.
Questo è stato il secondo programma “esistenziale” dell’Ensemble del Giglio, dopo “Lamentatio”: l’apparente insensatezza del mondo, l’anelito ad un “risarcimento” per l’impegno del giusto e del saggio sono i temi che turbano l’animo del Qoèlet, biblico re d’Israele, che trova un qualche approdo negli ultimi capitoli del Qoèlet stesso e nelle riflessioni di Sant’Agostino “Ama e fa’ ciò che vuoi. In questo consiste la nostra vita: esercitarci col desiderio.
Una composizione dall’ampio organico che reinterpreta la forma musicale dell’oratorio; un progetto innovativo che è stato molto apprezzato, riproposto in numerose repliche.

 


Sicut Lilium, Ensemble del Giglio, Aurea ArmoniaNel 2015 ha eseguito, con l’orchestra barocca “Aurea Armonia”, il “Beatus Vir” di Vivaldi e con il Coro Sicut Lilium il “Gloria” di Vivaldi, con i solisti Annalisa Mazzoni (contralto) e Sveva Martin (soprano).

 

 


Ensemble del Giglio, Famija Turineisa (2016.03.23)Nel 2016 ha tenuto un concerto di brani Classici e Neoclassici, ed alcuni paralleli del repertorio popolare, presso la sede della Famija Turineisa, nella sede storica in via Po a Torino.

 

 

 

Nell’aprile 2016 ha tenuto con grande successo concerti di musica contemporanea in Costa Azzurra, a Valbonne Sophia-Antipolis e Vieux-Nice, insieme con il Coro Sicut Lilium, invitato dall'ensemble "Suo Tempore" di Valbonne e dall'ensemble "La Sestina" di Nizza.

 


 

 Verbania, 22 ottobre 2016-17

Nell'ottobre 2016 si è aggiudicato il Primo Premio al VII Concorso Nazionale Polifonico del Lago Maggiore, categoria ensemble vocali, tenutosi a Verbania Pallanza.

Nel corso del 2018 si è aggiudicato i seguenti premi:

  • maggio: Primo Premio al XIII Concorso regionale di Canto Corale di Cannobio (VB) ed ha anche ottenuto il Premio Speciale "Leone Sinigaglia" per l'esecuzione del brano "La galleria del Sempione" nell'elaborazione di G. Cappotto.
  • ottobre: ha ottenuto il Secondo Premio (Primo Premio non assegnato) al IX Concorso Polifonico Nazionale del Lago Maggiore.
  • novembre: Terzo Premio al I Concorso Internazionale S. Colombano di Bobbio (Picenza).
  • novembre: Terzo Premio (Primo Premio non assegnato) al XXV Concorso Polifonico Nazionale di Arezzo, categoria ensemble vocali

Lamentatio-CD, Copertina

Nel novembre 2016 è stato pubblicato, per la DaVinci edition, il primo disco dell'ensemble dal titolo "Lamentatio".

 


 1474376088998PrimoMovimento 640X360 04

Il disco "Lamentatio" su Radio3RAI: "Primo Movimento" del 1 giugno 2017.

Ascolta un estratto della trasmissione:


Articolo apparso su: L'unione Monregalese, 5 settembre 2012
concerto "Classico e Neoclassico"


Associazione

Coro Sicut Lilium

Ensemble del Giglio

Sentieri di Musica

Iscrizione alla Mailing-list

* campo necessario
 

Piccola Scuola di Musica